regolamenti

Regolamento d'istituto

AL FINE DI PRESERVARE LA SICUREZZA DEGLI ALUNNI ALL’INTERNO DEGLI AMBIENTI DELLA SCUOLA, SI RICHIEDE AI GENITORI LA PIENA OSSERVANZA DELLE SEGUENTI NORME:

Orario

2) Rispetto degli orari di inizio e fine delle lezioni:

 

– SCUOLA PRIMARIA :

Entrata entro le ore  08.25;

Uscita alle ore  16.00

(Per chi non usufruisce della mensa l’orario di uscita del mattino è alle ore  12.30 e rientro non prima delle 13.50)

– SCUOLA DELL’INFANZIA:

Entrata entro le ore 09.00;

Uscita tempo pieno dalle ore 15.30 alle ore 16.00;

Uscita mezza giornata senza pasto alle ore 11.20;

Uscita mezza giornata con pasto dalle ore 12.15 alle ore 13.00.

L’ Istituto, ai genitori che lo richiedano per motivi di lavoro, offre un servizio di pre-scuola gratuito( dalle ore 07.30) e post-scuola (dalle 16.00-18.00) a pagamento.

 

2) Il cancello e l’accesso al cortile per le auto, rimarrà rigorosamente chiuso dalle 09.00 alle 15.30. Si potrà accedere solo tramite il cancello pedonale. Per quanto riguarda l’entrata di tecnici o fornitori, verrà dato un orario specifico quando gli alunni non sono in cortile.

3) In merito all’accesso con automezzi nel cortile della scuola, in orari diversi da quelli di chiusura, si fa riferimento alle regole riportate sull’ informativa consegnata ai genitori (all. 1).

4) Al momento dell’accoglienza dei bambini a scuola, tutti i genitori, sono tenuti a salutare definitivamente i propri figli prima di entrare nel salone.Non è consentito sostare nei corridoi e nell’atrio adiacente alle scale.

5) In caso di ritardo l’alunno dovrà essere accompagnato e giustificato con apposito modulo/diario in Segreteria. Sarà premura del personale scolastico accompagnare gli alunni nelle rispettive classi/sezioni.

6) L’ accesso alle aule è consentito solo ed esclusivamente al personale scolastico, anche dopo le ore 16.00. Pertanto per eventuali dimenticanze, rivolgersi direttamente presso la segreteria/direzione.

 

Ritiro Alunni

1)  All’uscita della Scuola Primaria i bambini possono essere ritirati solo quando        sono tutti riuniti in salone, avvertendo l’insegnante responsabile. Una volta congedati dall’insegnante, la responsabilità e la vigilanza degli alunni è dei genitori o delle persone delegate.

2)  Il ritiro dei bambini è sempre permesso al genitore o tutore. E’ possibile delegare al ritiro dei bambini solo persone maggiorenni, che   abbiano ricevuto delega scritta sull’apposito modulo, con allegato copia del documento d’identità valido e foto ben riconoscibile. E’ possibile, in corso d’anno modificare le deleghe rivolgendosi in Segreteria. In caso di urgenza per deleghe “straordinarie” i genitori devono comunicare per via scritta (fax o e-mail) nome, cognome e numero del documento    d’identità della persona che si presenterà al ritiro dell’alunno. Non saranno accettate deleghe telefoniche.

Assenze e Uscite Anticipate

1) La riammissione scolastica a seguito di malattia, secondo le nuove normative dell’ AUSL locale, non è più necessario presentare il certificato medico dopo un periodo di assenza per malattia, ma occorre però seguire correttamente le disposizioni del pediatra. Per tutte le altre normative sanitarie si fa riferimento alle disposizioni dell’ASL locale.

2) In caso di visite o motivi gravi è possibile accompagnare o ritirare i bambini in orari diversi da quelli previsti, previa presentazione all’insegnante dell’apposita autorizzazione sul diario per la Scuola Primaria, mentre per la scuola dell’Infanzia chiediamo di ritirare i bambini negli orari di uscita prestabiliti per non interferire nella gestione delle routine dei bambini.

3) Per il recupero dei compiti e/o il reperimento del materiale da scuola i genitori concordano con i compagni di classe del proprio figlio.

4) Le assenze, ripetute e continuate, compromettono il rendimento  scolastico, rendendo una o più materie non classificabili.

5) In caso di indisposizione durante le lezioni, la scuola provvederà ad avvertire Telefonicamente la famiglia. La persona che per validi motivi, ritira l’alunno prima del termine delle lezioni, deve firmare il permesso di uscita.

Normi Generali

1) Gli alunni devono indossare:

– SCUOLA PRIMARIA :

uniforme composta da t-shirt e felpa con logo della scuola

– SCUOLA PRIMARIA :

grembiule a quadretti bianchi-rosa le bambine e bianco-azzurro i bambini;In base alle condizioni climatiche, la direzione comunicherà quando togliere il grembiule.

2) Ogni alunno deve essere fornito di tutto l’occorrente per le lezioni. Si chiede il controllo giornaliero da parte dei genitori del materiale scolastico.
3) E’ richiesto un comune impegno per conservare accoglienti e decorosi gli ambienti della scuola: aule, corridoi, palestra, cortile ed ogni attrezzatura didattica messa a disposizione degli alunni. Eventuali danni, dovuti ad incuria, a palese disinteresse, a mancato rispetto delle norme disciplinari da parte degli alunni, esigono l’obbligo del risarcimento del danno da parte del singolo o del gruppo responsabile.

4) Le comunicazioni scuola-famiglia sono favorite tramite l’utilizzo del diario scolastico di ciascun bambino. Per i colloqui individuali, i genitori si attengano all’orario di ricevimento di ogni insegnante, previo appuntamento, evitando di soffermarsi a lungo negli orari di entrate e di uscita.

5) Non sono permesse telefonate dirette ai docenti durante le ore di lezione, si prega di lasciare le comunicazioni alla segreteria.

6) Per i colloqui individuali i genitori si attengono all’orario di ricevimento di ogni insegnante previo appuntamento, evitando di soffermarsi negli orari di entrata e uscita degli alunni.

7) I genitori si sentano impegnati a partecipare alle riunioni della propria classe e alle iniziative formative proposte dalla scuola. Per qualsiasi problema personale, i genitori, sono invitati a rivolgersi agli insegnanti o alla direzione.

8) La scuola offre un servizio di mensa assistito dal personale docente e di servizio. Il menù è approvato dalla AUSL a rotazione su quattro settimane.Come da indicazioni della AUSL stessa, in merito ad un sano comportamento alimentare, la scuola richiede al bambino almeno un assaggio di tutti i cibi proposti, indicati nel menù.Per intolleranze, allergie o particolari diete periodiche è obbligatorio il certificato medico da rinnovare ogni anno scolastico.I pranzi, registrai in classe ogni mattina, sono pagati tramite addebito RID mensile.

9) Per festeggiare compleanni a scuola sono ammesse solo ed esclusivamente torte senza creme e panna montata (sono escluse anche torte gelato o semifreddi). I dolci dovranno essere accompagnati dallo scontrino di provenienza con elenco degli ingredienti, in caso di dolci fatti in casa dovrà essere fornito l’elenco degli ingredienti. Gli insegnanti sono tenuti a rifiutare ogni tipo di cibo non conforme a quanto sopra riportato. Per la scuola Primaria, i compleanni saranno festeggiati nel refettorio al termine del pranzo.

10) Si prega di non portare a scuola giochi o altro materiale personale. La scuola non è responsabile di eventuali perdite o danneggiamenti.

11) Le insegnanti non possono somministrare agli alunni nessun tipo di farmaco (neanche prodotti omeopatici) ed esclusione dei farmaci salvavita che necessitano dall’autorizzazione del genitore e del certificato medico con protocollo dell’ Ausl di appartenenza.

12) Norme Generali AUSL: La frequenza nella comunità scolastica presuppone un buono stato di salute, sia perché il bambino possa meglio partecipare ai vari momenti, sia perché il soggetto malato non divenga fonte di contagio per altri. A prescindere dall’eventuale condizione di infettività, la scuola chiederà ai genitori di ritirare i bambini che presentano: febbre; dissenteria; esantema; congiuntivite con occhi arrossati; evidente stato di sofferenza del bambino, anche in assenza di sintomi manifesti.  Non è obbligatorio, ma è buona norma altresì, da parte delle famiglie, avvisare tempestivamente la scuola in caso di pediculosi, parassitosi molto diffusa, ma assolutamente non pericolosa. Si chiede alle famiglie di effettuare periodicamente controlli sui propri figli.

13) In caso di bambini con ingessature o punti di sutura gli alunni della scuola dell’ Infanzia non potranno frequentare fino alla rimozione. Per gli alunni della scuola Primaria il Dirigente valuta la possibilità di frequentare.

Viaggi d'istruzione

1) I viaggi d’istruzione o visite didattiche fanno parte del programmazione annuale che ogni insegnante attiva per la propria classe. Vengono presentate ai genitori durante le assemblee di classe e approvate dal Consiglio d’ Istituto.1) I viaggi d’istruzione o visite didattiche fanno parte del programmazione annuale che ogni insegnante attiva per la propria classe. Vengono presentate ai genitori durante le assemblee di classe e approvate dal Consiglio d’ Istituto.

2) Per partecipare alle uscite didattiche gli alunni devono sempre portare l’autorizzazione scritta dei genitori nei tempi richiesti.In caso di uscite che richiedano un costo (trasporto, ingressi, guide ecc.) è richiesta la partecipazione minima dell’ 80% del totale degli alunni delle classi coinvolte.

3) Durante le uscite a piedi la scuola garantisce minimo n° 2 accompagnatori per una classe, 3/4 accompagnatori da 2 a più classi.Si valuta, unitamente alla direzione, il numero di accompagnatori necessari a seconda del tipo di uscita.

4) Una volta autorizzata la gita, in caso di revoca di partecipazione o assenza, i costi inerenti a pullman, visite guidati od altri costi collettivi non saranno rimborsati.

Il regolamento economico è a disposizione delle famiglie sul sito della scuola. Sarà comunque premura della scuola consegnarlo all’atto dell’ iscrizione e conferma d’iscrizione di ogni alunno.